Asset Class: azioni, obbligazioni governative e corporate bond. Gli scenari del 2018

 

Azioni

Il giudizio positivo sull’azionario è supportato dalla dinamica dei profitti e da un tema di valutazioni relative più attraenti rispetto al reddito fisso. La revisione al rialzo degli utili attesi consente di avere indici azionari con multipli in linea con le medie degli ultimi 10 anni.

  • Sottopesare: USA, Pacifico Ex Giappone
  • Neutrale: Giappone
  • Sovrappesare: Europa, Mercati Emergenti

 

Fondamentali

I corsi azionari sono sostenuti dalla ripresa sincronizzata dell’economia mondiale, certificata dal buon andamento dei leading economic indicators dell’OCSE.

 

Valutazioni

Le revisioni al rialzo degli utili attesi hanno interessato le principali aree geografiche. I margini stanno migliorando, ma in Europa e nei mercati emergenti sono ancora inferiori rispetto ai picchi del 2007.

 

Dividendi

A ottobre negli USA il rialzo dei tassi ha reso il dividend yield della componente azionaria meno interessante, anche se ancora competitivo. In Europa il confronto tra dividend yield e rendimenti obbligazionari continua a favorire nettamente l’investimento in azioni.

Obbligazioni

La traiettoria meno espansiva delle banche centrali e i livelli dei rendimenti suggeriscono un giudizio negativo sulle obbligazioni governative.

 

Fondamentali 

La ripresa dell’economia mondiale e le attese di un modesto rimbalzo dell’inflazione rendono i titoli governativi poco interessanti, in vista di un orientamento sempre meno espansivo da parte delle maggiori banche centrali.

 

Valutazioni

Il quadro economico giustifica un fair value attorno al 2,4% per i titoli del Tesoro americani a 10 anni, e prossimo allo 0,4% per il Bund tedesco. Nel 2018 il rendimento del Treasury decennale USA dovrebbe salire attorno al 2,60% mentre il corrispettivo titolo tedesco si porterà in area 0,70%.

Condizioni Finanziarie 

Eccesso di liquidità e ruolo di bene rifugio supportano l’asset class, ma le attese di politiche monetarie meno espansive cominciano a rendere il mercato più instabile e potrebbero favorire un aumento della volatilità.

 

 

Obbligazioni corporate

Cautela sui bond high yield a causa di valutazioni  molto tirate.

Fondamentali 

In prospettiva i fondamentali delle società rimangono buoni, con un indebitamento ancora sotto controllo e un contenuto incremento dei fallimenti. I livelli assoluti dei rendimenti delle emissioni corporate saranno influenzati, però, dall’andamento dei tassi sui titoli di stato.

 

Valutazioni  

Europa le obbligazioni corporate di buona qualità (investment grade) evidenziano uno spread di circa 20 bps rispetto ai titoli governativi. Valutazioni così strette non compensano il rischi di credito, liquidità e volatilità insiti nell’investimento in emissioni societarie.

 

Condizioni finanziarie

Le condizioni finanziarie non mostrano particolari segnali di stress. Gli spread sul mercato del credito hanno sostanzialmente tenuto mentre i Financial Stress Indexes calcolati dalle FED di Saint Louis e Kansas si confermano prossimi ai valori minimi.

 

TAGS:

mercati, scenari