Com’è noto, la legge 205 del 27 dicembre 2017 (Legge di bilancio 2018) ha introdotto l’obbligo di fatturazione elettronica per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti nel territorio dello Stato italiano, con decorrenza 1 Gennaio 2019.

Al fine di poter adempiere al suddetto obbligo, UniCredit S.p.A. non potrà accettare fatture aventi data pari o successiva al 1 Gennaio 2019, che non siano state emesse in formato elettronico e recapitate attraverso il Sistema di Interscambio (SdI).

Precisiamo che, come disciplinato dalla normativa vigente, le fatture emesse con modalità differenti si intenderanno come non emesse. Conseguentemente non potranno essere considerate valide né ai fini fiscali né civilistici e pertanto i relativi corrispettivi non potranno essere liquidati.

Evidenziamo in particolare che il Codice Destinatario di Unicredit S.p.A. è Q5J77TU.
Ricordiamo che la corretta valorizzazione dei campi della fattura elettronica (ordine, centro di costo, etc.) consente di indirizzare correttamente e tempestivamente il documento, velocizzando anche le operazioni di pagamento.
Per tali informazioni vi invitiamo a rivolgervi ai consueti referenti.

Sono esentati dagli obblighi derivanti dalla fatturazione elettronica i fornitori di beni e i prestatori di servizi che si avvalgono del regime di vantaggio (di cui all’art. 27, commi 1 e 2, del DL. 98/2011) o forfettario (di cui all’art. 1, commi da 54 a 89, della L. 190/2014). Qualora questi soggetti volessero emettere fatture elettroniche, dovranno attenersi alle Istruzioni Operative da richiedere ai referenti di riferimento.